Giornata della memoria

Il coraggio di opporsi: il ricordo dei Giusti che hanno salvato gli ebrei durante la Shoah

Per la ventesima edizione del Giorno della Memoria, l’Istituto superiore d’Adda ha deciso di dedicare le attività interne al ricordo dei Giusti tra le Nazioni ovvero di coloro che durante la Shoah hanno deciso di opporsi alla persecuzione e allo sterminio e di non rimanere indifferenti. Aiutando, nascondendo e salvando gli ebrei hanno così lasciato un segno importante di luce e di speranza in questa pagina nera della storia del Novecento.

Una piccola e colorata mostra collettiva è stata allestita nell’atrio con lavori prodotti dagli studenti e sarà visitabile fino al 31 gennaio. Obiettivo dell’attività: far conoscere chi è riuscito a non rimanere indifferente nei confronti delle ingiustizie e delle violenze a cui furono sottoposti milioni di individui “per la sola colpa di essere nati”, citando le parole della senatrice a vita Liliana Segre.

Opporsi era possibile e c’è stato chi ha avuto il coraggio di farlo. Le loro azioni non sono state sufficienti ad evitare il genocidio allora, ma ancora oggi le loro testimonianze risuonano di una grande valenza educativa. Durante la mattina del 27 gennaio, dopo il percorso di ascolto di testimonianze sui Giusti, tutti hanno contribuito a colorare, ognuno a modo proprio, simbolicamente una piccola parte di uno striscione a ricordo della giornata. Un piccolo segno colorato a ricordo del grande segno lasciato dai Giusti.

Un grazie a tutti i ragazzi e docenti.

Ultima modifica 17 febbraio 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.